Buoni propositi (e il patto con i lettori)

Da quando è iniziato il 2010 ho le idee chiare, sono concentratissima e animata da buoni propositi. Sarà un anno decisivo, ne sono certa.

Bah, a me sembra che con i buoni propositi tu sia ferma al palo.

I propositi per il 2010 sono ben altri, mica ‘sta roba terra terra.

Ricominci con la storia del romanzo e tutte le palle annesse: il tuo malessere insopportabile quando non scrivi, i personaggi, la trama e bla bla bla.

Tanto è inutile che sto qui a spiegare la rava e la fava proprio a te. Io non solo procedo come un panzer nel mio progetto letterario, ma prometto che lo porto a termine e lo sottopongo a un bel po’ di editori. Insomma, hic et nunc faccio e sottoscrivo un patto con i miei lettori.

Ma se siamo appena in cinque a leggerti e di solito pure sotto minaccia.

Parli tu che una volta hai provato a scrivere due parole in croce e non hai nemmeno finito la pagina. E stiamo parlando del ’96: praticamente un secolo fa!

Avevo i miei problemi. Una specie di blocco dovuto ad un calo verticale di autostima, con tutti gli annessi e connessi.

La solita lagna! Fortuna che ho da fare:
mi aspettano un bel po’ di personaggi in cerca d’autore.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...