La topina e la concorrenza gay

Periodo così così. Comunque questo nuovo lavoro mi piace moltissimo e meno male. Tutto il resto è ancora per aria.

E la fuga romatica con quel tipo niente male?

Oh non è male, in effetti. Ma per ora niente fuga romantica. Lui soffre di attacchi di panico che sta cercando di risolvere. Il fatto è che per il momento non se la sente di viaggiare ed è alle prese con un certo processo di autocoscienza e introspezione che mi ha chiesto di rispettare, nei tempi e nei modi (peraltro a me sconosciuti). Del resto, siamo ancora in fase di corteggiamento: sms, aperitivi, e-mail, cinema, lunghe telefonate. E’ tanto, tanto carino. E dolcissimo. I suoi messaggini inziano sempre con un “topina”, “piccolina” e robine così.

Robine così dolci da far cariare un dente. Ma, scusa, a te come topina e piccolina non ti ci vedo proprio. Non era meglio quello che ti chiamava “topolona mia”?

E’ un periodo in cui il topina mi sta benissimo, ok?

Vabbè, ma a causa degli attacchi di panico del tipo non sei nemmeno andata in vacanza.

E qui ti sbagli! A fine agosto ho deciso di partire per la Grecia con il mio amico gay. Il mare era una favola e ci siamo divertiti tantissimo. Chiacchiere, sole e tanta gente nuova. Solo che nei locali lui ha rimorchiato un sacco, al contrario di me. Non c’è stata una sola sera in cui non sia rientrato in viril compagnia. Fortuna che le nostre camere erano su piani diversi.

Fortuna si. Ci si mette pure la concorrenza gay, ora!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...