Week end dalla mamma

Devo ancora riprendermi dallo scorso week end! Per sfuggire dalla tentazione il-vicino-dalle-labbra-di-braciola sono andata a trovare mia mamma. Ho pensato che qualche coccola casalinga avrebbe giovato al mio umore e alla mia inquietudine. Mi madre era invece sulla pericolosa china della depressione e del disfattismo. Mi ha fatto notare l’umidità che aggredisce le pareti, i rubinetti che perdono, le spine bruciate e ha sentenziato: “Il resto si consuma da sé. Ci pensa il tempo a corrodere tutto”. Mi è piombata addosso un’angoscia pesante quanto un chiancone di Piazza Libertà e ancora adesso fatico a rialzarmi.

Non era questo il genere di conforto che dovevi cercare, tesoro. Ora mi ti stai sotto un chiancone, quando non era poi così male il corridoio di casa tua. In certi casi, il male minore è l’unica scelta possibile.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...