Che barba, che noia

Ho conosciuto un ragazzo in treno, dice che abbiamo molto in comune – il fatto che siamo entrambi pendolari, forse? – e adesso ci sentiamo spesso. Cioè, è lui che mi chiama e mi cerca. Ne sono lusingata, ma solo perché al momento la vita sentimentale di un’ameba è più vivace della mia. Così rimango ad ascoltarlo in queste lunghissime telefonate serali. Però mi annoio. Dio come mi annoio! Mentre lui parla io mi spidocchio e mi depilo le sopracciglia con le pinzette. Oppure faccio un giro in sala e davanti alla specchiera faccio il punto sulla buccia d’arancia delle mie cosce.

In vista dell’estate è indispensabile fare il punto sulla buccia d’arancia almeno una volta al giorno e mettere in atto le dovute strategie.  Che poi lui con le sue barbosissime telefonate ti offra l’occasione di farlo, bilancia la noia intrinseca di questa frequentazione. Già solo per questo lo ringraziamo!

Annunci

3 Pensieri su &Idquo;Che barba, che noia

  1. Ma cara, sante parole! Pensa che anch’io soffro dello stesso “problema”: gli uomini, più prima che poi, mi annoiano. Ho una teoria: quelli che stra-blaterano cercano di farti stropicciare lenzuola, più prima che poi, in loro compagnia, perciò attenzione. Perché non molli subito il tuo barboso compagno di telefonate serali e ti dedichi a dei sani trattamenti anti-cellulite, se poi ne hai, di cellulite? 🙂
    Un caro saluto.
    Emanuela

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...